Advanced Custom Fields

Advanced Custom Fields è un plug-in che permette di estendere le funzionalità di WordPress. Esiste in versione standard gratuita o con opzioni a pagamento avanzate. Sono oltre un milione i siti web che utilizzano questo strumento, quindi è stato ampiamente testato ed ha una valutazione eccellente. È molto chiaro e facile da utilizzare, e permette di personalizzare i post con molte opzioni che sarebbero normalmente impraticabili. advanced custom fields

Con Advanced Custom Fields, si può ottenere un controllo pieno di ogni schermata, modificando i dati dei campi personalizzati. Nell’atto pratico, il generatore di campi permette di aggiungere alla schermata, con un semplice clic, ulteriori opzioni: commenti, opzioni personalizzate, media. Vengono caricati tutti i valori scelti nel modello di tema che si possiede e la gestione delle opzioni risulta semplice e molto intuitiva, anche per chi non è uno sviluppatore.

Cos’è Advanced Custom Fields e a cosa serve?

Normalmente WordPress consente di avere Post e Pagine. Da un lato, il post riguarda tutti i dati che si inseriscono per la pubblicazione, dall’altra le pagine permettono di vedere come appare il contenuto. Spesso però non è possibile aggiungere informazioni opzionali aggiuntive per ogni pagina.

È a questo punto che interviene Advanced Custom Fields, che permette di avere, in aggiunta al titolo e al contenuto, campi ulteriori che normalmente non sono presenti. Ad esempio, è possibile aggiungere le date di inizio di un evento o un prezzo di un prodotto ed integrare il tutto nei campi personalizzati. Ogni post è semplice, i valori si possono aggiungere in modo rapido per ottenere una personalizzazione totale, anche non essendo esperti e non sapendo scrivere dei codici.

L’obiettivo del plugin è quello di sfruttare tutte le opzioni aggiuntive con un’interfaccia molto elegante e una suite potente, con tantissime funzioni che rendono così il sito molto più interattivo per l’utente finale. Si possono implementare allegati, commenti, menu, widget, opzioni, con pochissimi clic e, soprattutto, senza dover scrivere nessun codice manualmente.

Advanced Custom Fields fornisce anche una serie di funzioni PHP per cui solitamente sarebbe necessario l’intervento di un programmatore. I modelli front end e la suite si possono espandere in ogni momento, con la massima privacy e sicurezza.

Vedi anche differenza tra pagina e post in WordPresscome pianificare i post su WordPress.

Versione Free

La versione base di Advanced Custom Fields è gratuita, quindi basta semplicemente accedere al plugin e inserirlo in WordPress per utilizzarlo. Questa versione, pur essendo ricca di contenuti, ha comunque dei limiti. Per chi non ha particolari esigenze è comunque ben strutturata.

Versione a pagamento

La versione a pagamento permette di ottenere una serie di funzionalità aggiuntive, come campi e funzionalità extra, strumenti per la creazione di pagine e gallerie, opzioni personalizzate aggiuntive. Nello specifico, ci sono alcune opzioni non previste nella versione gratuita: nella sezione “ripetitore” è possibile ripetere il contenuto, come ad esempio creare diapositive oppure aggiungere membri di un team.

Con la versione a pagamento di Advanced Custom Fields si può creare un campo e un insieme di sottocampi molto versatili e senza numeri di ripetizioni massimi da poter utilizzare. L’opzione Galleria permette di creare screenshots, settare informazioni aggiuntive come inserti, formati, grandezza, editare le foto, creare una libreria o selezione delle foto, definire nuovi template e formati. I blocchi editabili sono invece un’opzione aggiuntiva che permette di definire layouts personalizzati, vedendo tutto in un’unica pagina come testo, bottoni, immagini.

Vedi anche come ottenere l’URL delle immagini caricate su WordPress.

Il campo Clone consente invece di selezionare dei campi, caricandoli in fase di esecuzione quindi senza duplicarli. Si possono ad esempio caricare gruppi di moduli, pulsanti, sottocampi. Inoltre si possono aggiungere delle Opzioni alle pagine come degli admin extra per le singole pagine.

ACF pro: Personal, Freelancer e Agency

ACF pro garantisce maggiore velocità, facilità di import ed export dei dati, maggiore customizzazione, nuove opzioni, opzioni aggiuntive di formattazione, ed è disponibile in tre versioni: Personal, Freelancer e Agency che vanno dai 50 ai 250 euro annui e includono opzioni differenti pensate appunto per specifiche categorie di utenti.

Principali differenze

Le tre differenti tipologie hanno costi diversi in base alle opzioni disponibili. La versione Personal può essere utilizzata su un solo sito internet, contiene tutte le opzioni del modello Pro e illimitati aggiornamenti per l’intero anno. La versione intermedia è pensata per un massimo di 10 siti internet, include tutte le features PRO e illimitati aggiornamenti per l’anno in corso di abbonamento. La versione per professionisti include tutte le opzioni PRO e un numero illimitato di siti internet su cui è possibile utilizzare il prodotto e aggiornamenti illimitati per tutti i siti, per tutto l’anno di abbonamento.

Per la maggior parte degli utenti, la versione gratuita è più che sufficiente, poiché si ha accesso a tantissimi tipi di campo differenti e una serie di funzionalità per customizzare al massimo il proprio progetto con campi extra. Nella funzionalità PRO però si hanno alcune cose particolari come i campi ripetuti che permettono di ripetere alcuni campi in tutti i post. Ad esempio, se si vuole aggiungere un’informazione su un oratore di un evento, è possibile validare il campo e utilizzarlo sempre quando necessario.

I blocchi ACF invece servono a mostrare i blocchi come metabox. Questa funzione è particolarmente utile se si vogliono inserire dei dati per ogni cliente in una box personalizzata. Un’altra opzione interessante è il contenuto flessibile e quindi la possibilità di creare un layout partendo da altri campi. Questa opzione è un po’ come un page builder, ma molto più leggero. Il campo galleria invece permette di inserire tutte le immagini in un singolo campo.

Prezzi e costi

I prezzi del piano base, pensato per un utilizzo personale su un solo sito internet sono di 50 euro annui: questo costo include gli aggiornamenti per tutto l’anno. I prezzi del piano Freelancer sono 150 euro annui e consente l’utilizzo su 10 differenti siti internet, quindi è indicato proprio per chi lavora. Il costo per il piano Agency, pensato proprio per le agenzie che lavorano con molteplici siti internet, ha un costo di 250 euro annuali e include la possibilità di applicare il plug’in a tutti i siti internet.

Le licenze possono essere acquistate solo per anno di abbonamento, i prezzi indicati sono in USD escluse le tasse che vengono applicate durante il checkout in base all’indirizzo di fatturazione. Le licenze vengono poi rinnovate in automatico quindi è essenziale disattivare il rinnovo o impostare il controllo manuale dell’account. Sono accettati i pagamenti con carta di tutte le tipologie e, una volta effettuato l’acquisto, è possibile scaricare direttamente dalla propria sezione il piano scelto.

Coupon code

I coupon di sconto sono previsti, vengono rilasciati in periodi specifici dell’anno, per alcune occasioni o per alcuni clienti. Si può attivare il servizio di newsletter per essere sempre aggiornati.

Recensioni

Advanced Custom Fields è multilanguage e può essere scaricato e adattato in qualunque parte del mondo. Per questo motivo le recensioni provengono da ogni parte del mondo e sono tutte positive, poiché il plugin è ritenuto particolarmente soddisfacente. La quasi totalità degli utenti recensiscono in modo ottimale il prodotto che riesce a dare funzionalità aggiuntive al sito internet senza necessità di ulteriori modifiche professionali.

Come installare Advanced Custom Fields plugin per WordPress

Advanced Custom Fields è pensato per WordPress, e quest’ultimo deve essere scaricato e installato direttamente sul proprio CMS. Se si sceglie la versione gratuita del plugin, basta semplicemente scaricarlo e attivarlo direttamente da WordPress. Quindi cercalo all’interno di “Aggiungi nuovo plugin”, poi attivalo. Comparirà una sezione apposita per tutti i settaggi nella parte laterale sinistra insieme agli altri.

Nel caso in cui si scelga la versione a pagamento la prima cosa da fare è registrarsi al sito internet, quindi creare un account e poi formalizzare il pagamento della versione che si desidera acquistare. Una volta ottenuta la licenza è necessario scaricare sul proprio computer il programma. Questo andrà poi caricato su WordPress seguendo “Aggiungi plugin” e scegliendo la cartella di destinazione. In questo modo verrà inserito direttamente nel CMS e sarà utilizzabile con tutti i settaggi che si andranno poi a selezionare.

Advanced Custom Fields per Woocommerce è comunque selezionabile e permette di creare una serie di campi aggiuntivi per un negozio online: è possibile per ogni prodotto selezionare una serie di aggiunte come prezzo, peso, colore. È applicabile anche alla gestione del calendario degli eventi: aggiunta di posizione, inizio e fine di un evento, prezzo. Si possono anche modificare i campi specifici se si ha bisogno di un’aggiunta personalizzata. Si può inserire un evento o delle informazioni come testo.

L’installazione in entrambi i casi è molto semplice e non bisogna fare alcun passaggio particolare o complesso. Bisognerà poi però settare i campi e le impostazioni direttamente nel programma ed inserire il codice di attivazione per la versione a pagamento che si riceverà al momento dell’acquisto.

Questo serve ad identificare in modo univoco la versione del plugin e quindi ad accettare la licenza d’uso per quel o quei siti. Nel caso infatti si scelga l’opzione multi sito, andrà eseguita la stessa opzione su tutti i siti che si vogliono includere nel programma e quindi inserire per ognuno settaggi, anche differenti, il medesimo codice ricevuto al momento della sottoscrizione.

Download

Il download viene effettuato direttamente dal sito ufficiale quando si sceglie la versione PRO. Bisogna fare attenzione solo alla lingua selezionata per ottenere il plugin più utile alle proprie esigenze. In caso di problemi durante il download si può comunque sempre inviare una mail ai tecnici per ottenere risposte e chiarimenti. In caso di problemi al sito, invece, per incompatibilità con altri plugin presenti, bisognerà rivolgersi al proprio hosting web.

Come funziona Advanced Custom Fields: guida

Un tutorial per Advanced Custom Fields permette di utilizzare in modo ottimale l’inserimento di nuovi campi per il proprio sito web. L’obiettivo principale su cui si va a lavorare è l’aggiunta di campi personalizzati. Si possono aggiungere tutti i campi che si desiderano, bisogna considerare uno per ogni tipo di informazione. Ad esempio se per un post voglio avere posizione, ora di inizio, ora di fine e distanza, dovrò inserire 4 differenti spazi personalizzati.

Per creare un campo bisogna avere il plugin installato, quindi andare su “Custom Fields” e poi su “Add New” per aggiungere un nuovo campo. Ora occorre scegliere un nome che sarà visualizzato nella dashboard personale di WordPress. Per ogni gruppo viene selezionato un nome e per ogni box un ulteriore denominazione così da non sbagliare. Per aggiungere ogni campo basta cliccare ulteriormente su “Add Field”.

Quando si apre il pannello si possono scegliere varie opzioni ma non è necessario compilarle tutte, soprattutto se non si ha dimestichezza,  basta semplicemente fare riferimento a due opzioni: “Field Label” e “Field Type”. Il primo è quello che comparirà nell’editor, quindi viene generato il Nome Campo. Il secondo invece serve per informazioni specifiche come Email, Number ecc.

Più in basso ci sono le varie opzioni, tra le quali c’è anche la possibilità di settare se un campo sia obbligatorio o meno. Per rendere tutto più semplice per l’utente finale, conviene settare “Append”. Si possono inserire valori minimi e massimi e altri dettagli molto specifici. In questo modo nel gruppo compariranno tutti i sottocampi. Poi bisogna scorrere verso “Settings”: la cosa ideale se non si hanno particolari esigenze è non toccare questo campo. In seguito potrete personalizzare le opzioni.

Per rendere un campo effettivo, bisogna cliccare su “Publish”. Dopo aver effettivamente pubblicato i campi, questi appariranno in ogni nuovo post. Si può scegliere se utilizzarli una sola volta o come impostazione predefinita. Le informazioni vengono archiviate nel database di WordPress del sito e quindi si potranno comunque sempre recuperare, così come sono state salvate, per un eventuale post futuro.

Per ogni casella che si sceglie quando si vanno ad inserire le impostazioni, ci sono dei campi relativi già preimpostati, come “distanza” o “tempo”, ma se ne possono creare di nuovi come le etichette “vero” o “falso”, “si” e “no” e così via. In questo modo si aggiungono i campi direttamente nell’editor per scrivere gli articoli sul blog.

Un’altra cosa che si può creare con Advanced Custom Field, è un file direttamente nel template del tema. Questo permette di lavorare proprio sulle funzioni PHP del foglio. È molto avanzato e quindi bisogna fare attenzione. Per andare a modificare il template si agisce sul file single.php, per lavorare in questo modo però bisogna masticare un po’ di HTMP poiché si vanno a modificare delle stringhe del codice. L’opzione migliore per chi non sa inserire un codice tramite file o uno shortcode è implementare Elementor Pro. In questo modo si massimizzano le potenzialità di Advanced Custom Fields e si può praticamente fare di tutto.