Hostgator

hostgatorChiunque sia desideroso di aprire il proprio sito web o blog deve fare i conti con un web hosting. Tra i tanti presenti sul mercato, Hostgator è facile da utilizzare e ricco di funzioni.

Come scoprirai continuando a leggere, Hostgator fa della facilità di utilizzo, della dotazione e dei prezzi accattivanti i suoi punti di forza. Se cerchi un hosting facilmente utilizzabile anche da chi non è un esperto di informatica, potrebbe rivelarsi la soluzione più adatta al tuo progetto di sito web o blog personale.

Costi e piani di Hostgator

Hostgator prevede tre tipologie di piano. Si parte da un piano più economico, ma comunque già molto ricco per quanto riguarda le possibilità di utilizzo, passando per una soluzione intermedia (attualmente consigliata sul sito ufficiale) fino ad arrivare ad una soluzione professionale e davvero completa.

Hatchling Plan è il nome del piano base, che permette già di installare WordPress in modo rapido e veloce, oltre a prevedere gratuitamente il passaggio a WordPress/cPanel. L’unico limite, se vogliamo, è dato dalla possibilità di avere un solo sito web.

Passando ad un piano un po’ più completo, Baby Plan prevede le medesime caratteristiche del piano base, con l’unica grande differenza appunto nella possibilità di usufruire di più siti web. Quindi è incluso anche qui un anno di registrazione del dominio, oltre alla certificazione SSL gratuita, email gratis e altri vantaggi.

Infine, troviamo il pacchetto più completo, denominato Business Plan. Questo è il piano dedicato alle grosse aziende, che necessitano di attenzioni particolari. Per esempio, a differenza degli altri piani, prevede un indirizzo IP dedicato offerto gratuitamente, così come l’upgrade gratuito al sistema SSL Positive.

I prezzi sono davvero competitivi: il massimo di spesa è poco più di 5 $ al mese per l’acquisto del pacchetto Business Plan, mentre il base costa più o meno la metà.

Per quanto riguarda il dominio, Hostgator permette la registrazione del tuo dominio ad un prezzo di circa 12 € annui, con possibilità di scegliere tra le quindici estensioni più diffuse.

Vedi anche quanto costa un dominio internet.

Già in questa fase noterai la facilità di utilizzo. Con pochi passaggi, sarai in grado di registrare il tuo dominio comodamente e in pochi passaggi. L’unica tua preoccupazione sarà quella di scegliere un dominio originale.

Ricordiamo anche che, nel caso tu abbia già il tuo dominio, così come il tuo sito web, è possibile trasferirli su Hostgator in maniera totalmente gratuita. Davvero un gran bel vantaggio.

Un altro servizio che ti farà davvero comodo è il servizio di webmail gratuita. E, per di più, potrai creare una serie illimitata di indirizzi. La webmail viene anche proposta con un sistema di gestione, seppur non completo. Nota di merito alla presenza dell’antispam, oltre al controllo da smartphone.

Attualmente i prezzi proposti sono in offerta sul sito ufficiale, con possibilità di risparmio sul prezzo di listino dal 60% al 65%. Insomma, un motivo in più per scegliere Hostgator come web hosting per la tua attività.

Dominio

Creare un sito web e ottenere un dominio con Hostgator è piuttosto semplice e veloce. Ovviamente il primo passaggio sarà quello di scegliere il piano a te più congeniale, quindi pagare l’abbonamento (mensile). A questo punto dovrai scaricare un file, che verrà salvato sul tuo computer.

Ultimato il download del file, ti basterà aprirlo per iniziare. Qui, per modificarlo, dovrai utilizzare cPanel, servizio di controllo grafico per la gestione e l’amministrazione dei siti internet e ovviamente di web hosting. Questo tra l’altro permette l’integrazione con WordPress.

Grazie a queste implementazioni, il tuo sito web può essere strutturato in base alle tue preferenze e alle tue esigenze. Tutto questo grazie all’implementazione di tanti strumenti utili e davvero pratici.

Vedi anche registrare dominio senza hosting.

Hosting

L’hosting offerto prevede uno spazio illimitato di archiviazione e un limite di banda anch’esso illimitato. Queste caratteristiche lo rendono davvero imbattibile. E, ricordiamolo, nel pacchetto di hosting viene offerto gratuitamente il dominio per un anno.

Vedi anche hosting WordPress.

Come creare un sito web con Hostgator

Per creare un sito web con Hostgator non devi essere un professionista. Vedremo infatti che ti sarà molto semplice ed immediato realizzare ad hoc il tuo sito.

Installazione WordPress su Hostgator

Come abbiamo detto, è possibile inserire WordPress nel proprio web hosting. Per farlo, basta entrare nel tuo Customer Portal, cliccare su “Create Website” e da qui installare WordPress nel tuo dominio primario. Dunque si prosegue con “Get Started”.

A questo punto dovrai confermare e ti sarà dato un URL temporaneo nel caso in cui il tuo dominio non sia ancora sul server. Per proseguire clicca su “Copy” per copiare le tue credenziali, quindi clicca su “Go to WordPress”, reinserisci le credenziali copiate poco prima e inizia la creazione del sito web.

Installazione e-commerce su Hostgator

Allo stesso modo è possibile realizzare un e-commerce. A differenza del passaggio precedente, avrai la necessità di installare il plugin WordPress dedicato agli e-commerce. Questo include il carrello, un servizio integrato per i pagamenti sicuri, le funzioni di e-commerce, la gestione dell’inventario, servizi di analisi e funzioni extra.

Potrai scegliere tra tre diversi plugin WordPress dedicati agli e-commerce, dal più popolare WooCommerce, gratuito e dedicato ai neofiti, fino ad arrivare al servizio dedicato all’e-commerce puro Easy Digital Downloads, pensato appositamente per servizi espressi. In alternativa, c’è il servizio WP eCommerce con funzionalità intermedie.

Per quanto riguarda la parte grafica ti verranno proposti dei design di base, che poi ti sarà possibile modificare a tuo piacimento e soprattutto implementare con le tue informazioni, i tuoi loghi e tutto quanto richiede la tua pagina personale.

Trasferire dominio su Hostgator

Probabilmente sei già possessore di un dominio e desideri trasferirlo su Hostgator. Ebbene, è fattibile in modo semplice e veloce.

Per fare questo ti basta seguire delle accortezze preliminari. Innanzitutto devi aggiornare il nome del server, poi devi disabilitare la WHOIS Privacy, aggiornare le informazioni WHOIS, confermare che il dominio ha almeno 60 giorni di attività.

Quindi sbloccare il dominio, controllare la sua data di scadenza, assicurarsi che non sia in scadenza e che manchino almeno 30 giorni alla scadenza. Infine, devi procurarti la chiave EPP per poter trasferire il dominio.

Da Hostgator nel menu trovi la voce “Domain”, clicca sopra questa e ti si apre una finestra. In alto a destra trovi il comando “Transfer Domain”: cliccaci sopra, inserisci nella barra di testo il tuo dominio, ed il gioco è fatto!

Verrai reindirizzato ad una schermata che può evidenziare eventuali errori da risolvere. Nel caso vada tutto ok verrai mandato al carrello ed al checkout.

Gestione con cPanel

Per poter gestire il tutto, come detto, ti sarà necessario utilizzare cPanel. Per potervi accedere basterà controllare la email ricevuta dal servizio di Hostgator una volta effettuata la procedura di iscrizione.

Lì ti verrà fornito il link del Control Panel dal quale potrai accedere a cPanel, oltre a username e password necessarie per loggarti.

Da qui potrai anche gestire tutto quello che riguarda i DNS, la webmail come già accennato in precedenza, i certificati di sicurezza SSL e HTTPS ed anche il servizio Cloud. Quest’utlimo risulta molto utile per salvare tutto quanto necessario al sito online, e viene offerto in maniera gratuita con qualsiasi piano prescelto.

Impostazioni DNS

Solitamente è consigliato usare il name server automatico di Hostgator, dato che è configurato automaticamente. Per determinare il proprio Hostgator name server, basta guardare la mail di benvenuto ricevuta appena acquistato il piano.

In alternativa, potresti anche visionarlo nella pagina cPanel. Lo trovi nella sezione “General Information” alla voce DNS.

Nel caso tu volessi cambiare il tuo name server, puoi andare nella sezione “Domains” del tuo Hostgator, quindi andare su “Manage Domains”. Nella sezione “Domain Overview” vedrai i tuoi domini, con sotto il tasto “Change”. Cliccandolo ti sarà possibile cambiarli. Il cambio avrà effetto immediato.

Impostazioni Webmail

Uno dei vantaggi di Hostgator è quello di poter sfruttare il servizio Webmail. Puoi appoggiarti per questo al servizio Google Workspace o sfruttare il sistema dedicato di Hostgator. Per creare una casella email tramite l’account Hostgator dovrai servirti di cPanel.

Una volta loggato in cPanel, ti basta cliccare su “Email Accounts”, quindi sul pulsante “+Create” posto in alto a destra. Ora dovrai inserire il dominio, la username e la password. Poi, ti è concesso determinare lo spazio di archiviazione, per esempio, oppure proseguire con la creazione automatica di cartelle. Clicca ancora su “+Create” per concludere.

Certificato SSL e HTTPS

SSL è molto importante se nel tuo sito si invitano le persone a registrarsi e inserire i propri dati sensibili. Per ottenere un certificato SSL con Hostgator basta seguire questi passi.

Non servono particolari procedure, in quanto con i nuovi domini Hostgator lo prevede già di default. In altro caso, devi assicurarti che il tuo A record sia il medesimo del tuo server IP.

Per forzare l’operazione ti sarà necessario da WordPress installare il plugin WordPress HTTPS, per mezzo del quale riuscirai a gestire SSL e HTTPS.

Sistema Cloud

Hostgator offre con il suo pacchetto un sistema Cloud con spazio illimitato. Questo è facilmente accessibile e permette di gestire tutti i dati del tuo sito web, e di archiviare tutto quanto serve per farlo funzionare al meglio.

PHP

Con Hostgator è possibile anche gestire il traffico PHP, si ha la possibilità di effettuare backup periodici e dare uno sguardo a tutte le modalità di sicurezza offerte per mantenere al sicuro il proprio web hosting e i propri dati personali.

Backup

Hostgator prevede anche un sistema di backup di tutto quanto viene salvato, così da evitarci spiacevoli sorprese nel caso in cui qualcosa dovesse andare storto. É senza dubbio una soluzione comoda e facile da usare, e che fa la differenza.

Sicurezza

Grazie ai protocolli HTTPS e SSL, i siti e l’hosting in generale gestiti con Hostgator risultano essere estremamente sicuri. Se poi pensiamo anche al sistema di backup, possiamo davvero dire che si possono dormire sonni tranquilli per quanto riguarda la gestione del nostro hosting e dominio.

App

Hostgator prevede un App market, accessibile direttamente dalla pagina iniziale dell’account Hostgator. Grazie a questo, puoi usufruire di Bing AD Credits, oppure di Google AD Credits. Due funzioni che permettono di inserire altre pubblicità nel tuo sito web.

Assistenza

Il servizio di assistenza Hostgator è disponibile 24 ore su 24 online da https://www.hostgator.com/contact ed è anche disponibile un numero di telefono (00 1 713-574-5287). Tuttavia, non è al momento ancora disponibile l’assistenza in italiano, dettaglio non trascurabile e da tenere in considerazione, soprattutto se no si possiede un livello di inglese adatto a discutere di tematiche tecnico-informatiche.

Opinioni e recensioni degli utenti

Hostgator conta su una rete di utenti davvero vasta e soddisfatta del suo funzionamento. Tra le principali caratteristiche che vengono apprezzate c’è la già decantata facilità di utilizzo e il design della piattaforma, che permette a detta degli utenti la realizzazione di qualsiasi progetto, a qualsiasi livello, dalla soluzione più semplice e “casalinga” fino al sito più ricercato e professionale. E, per di più, il servizio non presenterebbe tempi morti di utilizzo.

Tuttavia, l’assenza di assistenza in italiano rappresenta un grosso neo per molti utenti.