Come rinominare le categorie su WordPress

Le categorie sono un aspetto molto importante di ogni sito internet e blog. Donano la giusta struttura, permettendo ai lettori di accedere ai contenuti che più gli interessano in maniera facile e intuitiva.

Come rinominare le categorie su WordPressWordPress, l’editor per blogger più famoso ed utilizzato, offre la possibilità di creare illimitate categorie e altrettanti tag per riuscire ad organizzare al meglio tutti i nostri contenuti. Non dimentichiamoci che le categorie ci permettono di ottimizzare al meglio il nostro sito anche in ottica SEO.

In questa guida vedremo come si fa a rinominare correttamente le categorie su WordPress.

  1. Entra nel pannello di amministrazione del tuo blog. Nel menù di sinistra trovi l’opzione “post”, cliccaci sopra e dopo entra in quella “categorie”.
  2. Attraverso questo menù potrai gestire le tue categorie, modificando quelle che hai già creato in passato (magari per adattarle alle tue strategie SEO) o eliminare quelle che non ti interessano più.
  3. Per modificare rapidamente la categoria, clicca su “modifica rapida”, in questo modo potrai cambiare sia il nome che lo slug.
  4. Altrimenti, se preferisci effettuare una modifica approfondita, inserendo magari una descrizione alla tua categoria, clicca su “modifica”. Entrando in questa opzione ti accorgerai di poter inserire anche delle sottocategorie. Attraverso il tasto “parent” è possibile scegliere a quale categoria far sottostare quella che stiamo creano o modificando. L’idea delle sottocategorie è davvero eccellente. Non riempie il blog di liste infinite e rende più facile da comprendere, agli occhi del lettore, le macro-tematiche e tutti i micro-argomenti che vi sono dietro.
  5. Se ti è utile, potrai anche unire due o più categorie in una sola.
  6. Se utilizzi il menù personalizzato per il tuo blog, ricordati che modificando le categorie nel modo appena descritto, le modifiche non appariranno sul tuo blog fino a quando non entrerai in: aspetto-> menù e imposti nuovamente le categorie. Solo in questo modo potrai apportare le modifiche necessarie.
  7. Quando modifichi il nome di una categoria, dovrai reindirizzare gli utenti ed i motori di ricerca, in modo da poterli “inviare” nella categoria giusta.
  8. Ricordati di utilizzare le keyword giuste quando crei le tue categorie. Magari utilizzando Google AdWords per capire quali sono le più usate al momento. In questo modo indicizzerai meglio il tuo blog sotto un ottica SEO. Gli utenti troveranno più facilmente il tuo blog quando inseriranno sul motore di ricerca le loro parole chiavi, al fine di trovare il contenuto che gli interessa.