Quanto si guadagna con un blog

Quanto si guadagna con un blogSe hai un blog oppure hai pensato di aprirne uno su un qualsiasi argomento, probabilmente ti sarai chiesto quanto è possibile guadagnare con uno spazio personale sul web. In effetti, quello che per tantissimi è solo una passione, per alcuni può diventare un vero e proprio lavoro, un trampolino di lancio per farsi conoscere dal grande pubblico e puntare più in alto.

Tuttavia, senza voler sperare di diventare la nuova Chiara Ferragni o la nuova Kendall Jenner, pioniere dei blog online e oggi a capo di veri e propri imperi commerciali, quanto puoi realisticamente sperare di guadagnare con un blog personale? Ecco tutto quello che c’è da sapere su questo argomento.

Vedi anche creare un blog.

Le fonti di guadagno di un blog

La prima cosa che devi scoprire se sei intenzionato a monetizzare un blog è quali possano essere le potenziali fonti di guadagno del tuo spazio virtuale. In effetti, sono tanti i fattori che contribuiscono a creare l’utile di uno spazio online e, proprio per questo motivo, spesso è difficile riuscire a farsi un’idea precisa su quali siano i canali più redditizi. Conoscerli tutti, però, ti può senz’altro aiutare a impostare una strategia vincente.

La prima fonte di guadagno di un sito è rappresentata, ovviamente, dalla pubblicità: puoi farti pagare per ospitare uno o più banner pubblicitari sul tuo blog, guadagnando ogni volta che un utente li visualizza o clicca su di essi.

Un altro metodo per guadagnare, più redditizio, è l’affiliazione. Non dovrai fare altro che proporre sul tuo blog servizi o prodotti specifici: ogni volta che un utente comprerà uno dei servizi o prodotti da te sponsorizzati, otterrai una percentuale sull’acquisto.

Un’altra fonte di guadagno è, invece, rappresentata dalle aziende che decidono di acquistare uno o più post per promuovere in modo velato e poco pubblicitario il proprio prodotto. Questa forma di guadagno, però, è riservata a una minoranza di blogger: quelli che possono contare su molti follower e hanno maggiori probabilità di convertirli in reali clienti per il brand sponsorizzato.

Vedi anche pubblicizzare.

Quanto guadagnano i blogger

Rispondere a questa domanda non è affatto semplice poiché, come avrai avuto modo di appurare, sono diverse le fonti di guadagno per un blogger. Poi molto dipende dalle dimensioni del blog e soprattutto del suo pubblico, da quanto è grande la comunità che lo segue e così via.

Secondo la rivista Vanity Fair, Chiara Ferragni, la famosissima fashion blogger italiana, guadagna per ogni suo post cifre che vanno dai 60 agli 85mila $, grazie ai suoi 25 milioni di follower solo su Instagram. Secondo Money, invece, Giulia De Lellis, che può contare su “appena” 5 milioni di follower, guadagna circa 12mila € a post.

La stessa rivista, in un altro articolo, illustra quali possano essere i guadagni di un blog con un seguito minore. Ovviamente si parla di cifre molto più contenute. Ad esempio, un cosiddetto nanoinfluencer, con una platea fra i 5 e i 10mila lettori, può arrivare a guadagnare fino a un massimo di 250 € per un post sponsorizzato, a patto, però, che la sua community sia davvero attiva e l’engagement sia reale e misurabile.

Vedi anche creare un blog con Google (Blogger).

Domande frequenti

Nei prossimi paragrafi, potrai trovare le risposte alle domande più frequenti che si pone chi desidera monetizzare il proprio blog.

Quante visite servono per guadagnare con un blog?

Come per le altre domande che ti sei posto fino ad ora e che riguardano i potenziali guadagni di un blogger, anche a quella relativa a quante visite siano necessarie per riuscire a guadagnare con un blog è molto difficile rispondere.

In effetti, le cose sono cambiate molto rispetto al passato. Se, inizialmente, contavano solo i numeri, intesi come quantità di visite al blog, oggi le aziende sono molto più attente alla conversione che ai numeri. Se la comunità di fedeli lettori di un blog si lascia guidare facilmente nelle scelte d’acquisto da parte del blogger, per monetizzare potrebbe essere sufficiente disporre di un numero più basso di lettori o di follower. Quello che importa alle aziende è vendere: se un blog ha molti lettori ma questi non diventano clienti e non interagiscono con il brand sponsorizzato, allora i grandi numeri hanno poco valore.

Quante visite al giorno servono per guadagnare con AdSense?

Diverso è, invece, il discorso di AdSense di Google, per cui il blogger viene pagato ogni volta che un lettore clicca su un determinato banner pubblicitario: in questo caso, il guadagno viene calcolato moltiplicando il costo per click per il numero di visite. In base alla cifra che si desidera guadagnare e al costo di un singolo click, è possibile calcolare il gruzzoletto finale.

Ovviamente, si tratta di indicazioni generiche, ma può esserti utile sapere che solo 10 utenti ogni mille si convertono in reali click, in quanto la percentuale CTR è dell’1%.

Quanto viene pagato un click con AdSense?

Anche in questo caso, non esiste una risposta univoca. Un click di AdSense può trasformarsi in un guadagno che va da qualche centesimo ad 1 €, anche se non mancano alcuni (rarissimi) casi di nicchia per i quali un click vale fino a 6 €. In media, però, il costo per singolo click è di 0.25 €. In base a questa cifra, è facile fare un calcolo per scoprire quanto è possibile guadagnare con questo sistema.

Quanto tempo ci vuole per guadagnare con un blog?

Sicuramente, i blog hanno bisogno di tempo per ingranare e costruirsi un pubblico di fedeli lettori. Ovviamente, il tempo necessario per raggiungere questo risultato è relativo ed è anche estremamente legato al tipo di argomento che desideri trattare. Se si tratta di argomenti molto settoriali, potrebbe volerci meno tempo, anche perché potresti avere una concorrenza limitata rispetto al tipo di pubblico di riferimento. Al contrario, i blog che parlano di moda, viaggi o cucina sono più gettonati e quindi sono tante le persone che si cimentano in questi ambiti, rendendo la platea di lettori molto frammentata.

In ogni caso, ci vuole davvero tanta passione e impegno per riuscire a guadagnare con un blog poiché, come è noto, i lettori si affezionano maggiormente ai blogger di talento, quelli che sono davvero capaci di offrire un valore aggiunto, di raccontare cose interessanti e di dare informazioni utili rispetto al particolare argomento che trattano. Dopo qualche mese di vita del blog e di utilizzo di AdSense, però, ti sarà possibile vedere a quanto ammonta il tuo pay per click e potrai avere un’idea più precisa di quale potrebbe essere il tuo guadagno.

Vedi anche 3 consigli fondamentali per creare un blog di successo.